LA FARFALLA POLISSENA NON E' SCOMPARSA!

22 Novembre 2018

Presso la sede del Consorzio di Bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po si è svolto un incontro con funzionari del Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale e della Provincia, relativamente agli avvistamenti della farfalla Zerynthia Polyxena nell’Oltrepò mantovano.

In ambito nazionale questa specie gode di una protezione rigorosa, ed è vietato catturare o disturbare gli esemplari presenti. La farfalla si nutre esclusivamente di una specie vegetale, la Aristolochia Rotunda, che può crescere su aree incolte ma non arbustive come possono esserlo le sponde o gli argini dei canali. L’insetto si manifesta come farfalla da fine marzo a fine maggio.

Il Consorzio ha dato la propria disponibilità a coinvolgere il proprio personale di campagna nella ricerca di altri punti di presenza dell’insetto e/o della specie vegetale di cui si alimenta, a diffondere la questione ai propri associati attraverso la pagina facebook con foto dell’insetto e del vegetale, invitando coloro che notassero la presenza della pianta nutrice o della farfalla stessa a darne notizia agli organi preposti, comunicandolo al sito www.innat.it, nella sezione “Segnalazione specie di insetti protetti”

È iniziata la caccia, ma senza rete…

Zerynthia polyxena.jpeg 2010523171437 Zerynthia polyxena

Esemplare di Zerynthia Polyxena con i suoi tipici colori bianco, nero e rosso

Aristolochiaceae Aristolochia rotunda 1

<p="text-align: center;">Aristolochia Rotunda, unica pianta nutrice della Polissena