COMUNICATO STAMPA: DEMOLITO IL CAPANNONE DEL SAINO

27 Febbraio 2019

Ambiente al primo posto: il Consorzio ha demolito un vecchio capannone a Pegognaga.

 

InkedSaino LI

Si è recentemente conclusa un’operazione che dimostra ancora una volta l’attenzione del Consorzio per l’ambiente e il paesaggio del nostro territorio. E’ stata completata, nei giorni scorsi, la demolizione del vecchio capannone del Saino su Strada Falconiera a Pegognaga, una struttura in cemento armato prefabbricato risalente ai primi anni ’70 che fungeva da magazzino per macchinari ed attrezzature. L’edificio, posizionato accanto al Parco di S. Lorenzo di Pegognaga, era inagibile per aver subito lesioni dal terremoto del 2012: costituiva una vera e propria “bruttura” che deturpava l’aspetto dell’area naturale circostante, il Parco Locale di Interesse Sovracomunale di grande valore floro-faunistico, meta di migliaia di persone appassionate di pesca e ambiente. Il consorzio ha scelto di delocalizzare le sue funzioni nel centro operativo di Gonzaga.

“L’operazione – precisa il Presidente del Consorzio Ada Giorgi – è frutto della sinergia tra enti: i Comuni coinvolti, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Brescia e la Struttura Commissariale, che ringrazio pubblicamente, attraverso i quali è stato possibile dar corso all’operazione; oltre ai fondi per la ricostruzione post terremoto la spesa è coperta con una quota dell’assicurazione sul terremoto e con fondi consortili”.

“la zona dove è avvenuta la demolizione – aggiunge il Direttore, Raffaele Monica – è posta proprio di fronte l’area che pochi anni fa è stata ridisegnata tramite la piantumazione di essenze arboree autoctone; la vicina casa del guardiano idraulico del Saino è stata ristrutturata riportandola alla configurazione originaria di inizi ‘900. Con queste attività (demolizione, piantumazione, restauro) concludiamo con continuità e coerenza la valorizzazione paesaggistica del sito intrapresa 3 anni fa.

Il nuovo magazzino del Consorzio, conclude il Presidente Ada Giorgi, in costruzione a Gonzaga accanto agli uffici già esistenti in Strada Ronchi, ci consentirà di concentrare in un unico punto il ricovero dei mezzi ed attrezzature migliorando la tempestività ed efficienza del consorzio”.