INIZIATO L'INVASO CONTRO L'EMERGENZA SICCITA'

26 Marzo 2019

Decisiva la concessione di derivazione da Boretto per la disponibilità di acqua

 

Presidente Ada Giorgi

La Presidente Ada Giorgi

 

Ada Giorgi, Presidente del Consorzio Terre dei Gonzaga in Destra Po, annuncia che nel comprensorio è già iniziato l’invaso dei canali per assicurare l’acqua necessaria per l’irrigazione, in un momento di emergenza per l’agricoltura a causa della prolungata siccità.

“Il Consorzio – spiega la Presidente – si è attivato in anticipo per il rinnovo della concessione precedente, in scadenza nel 2021, ed è riuscito ad ottenerla fino al 2046, nella portata massima fino ad oggi goduta. Abbiamo ottenuto questa possibilità per tempo proprio in funzione dei cambiamenti climatici che si stanno verificando, per venire incontro alle necessità degli agricoltori, che non possono permettersi di attendere le date imposte dalla burocrazia: se la risorsa serve, va erogata immediatamente”.
Con lungimiranza infatti, la nuova autorizzazione è stata richiesta dal Consorzio e non senza difficoltà concessa dalla Regione Emilia-Romagna senza limiti di tempo; dunque, una volta concluse le operazioni di rimozione della sabbia, che ogni anno il fiume trasporta e che si deposita in corrispondenza delle pompe, ha potuto avere inizio l’attività di prelievo.

La derivazione avviene sul fiume Po in località Froldo Croce nel comune di Boretto (RE) - prosegue il Direttore Raffaele Monica - tramite due stazioni di pompaggio dell’acqua che servono sia il Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale sia quello delle Terre dei Gonzaga per 20 mc/s in totale. L’acqua viene immessa nel canale Derivatore, poi distribuita nel nostro comprensorio attraverso alcuni canali fra cui quello Irriguo Principale per 10 mc/s e quello di Gronda Sud per 6 mc/s, che vennero costruiti appositamente per l'irrigazione nel secondo dopoguerra. In pochi giorni tutti i canali potranno essere messi in quota.