CONVENZIONE FRA BONIFICA E WWF PER LA GESTIONE DELL'OASI TRIGOLARO

19 Aprile 2019

Insieme per favorire gli insetti impollinatori

 20190315 115814

Per il terzo anno consecutivo si rinnova la convenzione di collaborazione siglata dal Consorzio di bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po e dal WWF Mantovano per la gestione dell’oasi del Trigolaro.

Il cavo Trigolaro scola le acque in eccesso dell’abitato di Suzzara in una vasca di laminazione che col tempo si è trasformata in un’oasi faunistica ricca di canneti, piante acquatiche e fauna, anche migratoria, tra cui aironi, anatidi, rapaci e passeriformi. Per questo l’area è stata valorizzata rendendola fruibile al pubblico, data l’unicità dell’ecosistema che si è creato. In particolare sono state coinvolte le scuole, che hanno potuto contare su visite guidate con personale preparato e materiale informativo specifico.

“In quest’ultimo anno scolastico sono state 450 le presenze – afferma il Presidente del WWF Mantovano, Donato Artoni – e in occasione della Settimana della Bonifica abbiamo in programma, il prossimo 25 maggio, un evento aperto a tutti intitolato “TRA ACQUA TERRA E CIELO - Alla scoperta dei segreti dell’Oasi Trigolaro di Suzzara”, una giornata con laboratori per bambini, osservazione dell’avifauna e inaugurazione del BEE HOTEL, una postazione per favorire l’insediamento di diverse specie di insetti impollinatori “solitari” .

“Ancora una volta – sottolinea la Presidente del consorzio Ada Giorgi – il Consorzio Terre dei Gonzaga si impegna a beneficio dell’ambiente e della sua conoscenza. Questa convenzione rafforza una collaborazione già esistente e fruttuosa; siamo inoltre felici di ospitare al Trigolaro il bee hotel, una novità volta alla salvaguardia degli insetti impollinatori, di cui è stato registrato un sensibile calo, ma che sono fondamentali per la nostra vita e per la produzione agricola”.